Celebrazione della Festa dell’Esaltazione della croce

 

Domenica 14 settembre 2014, con la partecipazione dei parrocchiani e di numerosi pellegrini, è stata celebrata solennemente a Medjugorje la Festa dell’Esaltazione della croce. Nella chiesa parrocchiale sono state celebrate cinque Sante Messe in lingua croata, rispettivamente alle ore 6:00, 7:00, 8:00, 12:00 e 19:00. La Messa solenne sul Križevac, presieduta dal francescano montenegrino fra Franjo Dušaj, è stata celebrata alle ore 11:00. Prima della Messa, fra Marinko Šakota, parroco di Medjugorje, ha guidato la preghiera del Rosario. “La croce sulla sommità di questo monte non è stata eretta solo come espressione di un atto votivo in un tempo di difficoltà e di fame, anche se sappiamo che avevano fatto questo voto. Per noi e per tutto il popolo di Dio questa croce ha però un significato più profondo: quello cioè di essere un annuncio profetico di salvezza. Nel Vangelo di Matteo, il Signore Gesù dice ai suoi apostoli: ‘Dai loro frutti li riconoscerete’. In questi ottant’anni a molte persone la salvezza è giunta attraverso questa croce e tramite tutto quello che è accaduto e sta accadendo in questo tempo. Anche questi sono i frutti di cui parla Gesù. Il Vangelo è per ieri, per l’oggi e resta anche per il domani. I nostri antenati hanno posto una croce sulla sommità di questo monte. Non molto tempo fa io l’ho ribattezzata ‘Parafulmine di Dio’. Perciò Medjugorje e tutti noi che veniamo qui siamo sotto la grande protezione di Dio. Molti si sentono bene qui, persino meglio che a casa propria. Molti vorrebbero anche trasferirsi qui: il monte Tabor, infatti, è in Terra Santa ma il monte Tabor è là dove c’è Gesù. Perciò anche questo è un monte Tabor”, ha detto fra Franjo nella sua omelia. Sabato 13 settembre, ai piedi del Križevac, si è svolta quest’anno, a cura del Teatro Popolare Croato di Mostar, una rappresentazione intitolata „Come è stato costruito il Križevac“. „Pensavamo a come rendere più vicino a tutti tutto quello che è successo ottant'anni fa, quando è stata innalzata la croce sul Križevac, e siamo venuti a contatto con Dragan Komadina e Robert Pehar. Dragan ha elaborato tutto ciò che era accaduto ed ha scritto il testo della rappresentazione”, ha sottolineato il parroco di Medjugorje, aggiungendo che la Messa sul Križevac è sempre un grande evento, non soltanto per la parrocchia di Medjugorje ma anche per numerosi pellegrini di tutto il mondo. Dal lunedì successivo alla celebrazione della Festa dell'Esaltazione della croce verrà modificato l'orario del programma liturgico di preghiera: la preghiera del Rosario in chiesa parrocchiale inizierà alle ore 17:00, mentre la Santa Messa sarà alle ore 18:00. Dopo la Santa Messa seguirà il consueto programma di preghiera. L’Adorazione a Gesù nel Santissimo Sacramento dell’Altare si terrà il martedì ed il sabato dalle ore 21:00 alle ore 22:00, mentre il giovedì l’Adorazione sarà dopo la Santa Messa serale. La preghiera del Rosario sul Podbrdo sarà la Domenica alle ore 14:00, mentre la Via Crucis sul Križevac si terrà il venerdì, sempre alle ore 14:00.


Statistiche di agosto 2014

 

Sante Comunioni distribuite: 364.500

Sacerdoti concelebranti: 7652 (246 al giorno)

Statistiche di agosto 2014

Modifica dell’orario del programma di preghiera

Il primo lunedì dopo la celebrazione dell’Esaltazione della Croce di Cristo, a Medjugorje, cambia l’orario del programma liturgico di preghiera: quest’anno quel lunedì cade il 15 settembre.

Da quel giorno, pertanto, la preghiera del Rosario in chiesa parrocchiale inizierà alle ore 17:00, mentre la Santa Messa sarà alle ore 18:00. Dopo la Santa Messa seguirà il consueto programma di preghiera. L’Adorazione a Gesù nel Santissimo Sacramento dell’Altare si terrà il martedì ed il sabato dalle ore 21:00 alle ore 22:00, mentre il giovedì l’Adorazione sarà dopo la Santa Messa serale.

La preghiera del Rosario sul Podbrdo sarà la Domenica alle ore 14:00, mentre la Via Crucis sul Križevac si terrà il venerdì, sempre alle ore 14:00. La Santa Messa delle ore 13:00 verrà celebrata solo il sabato.


Terminato il 25° incontro di preghiera dei giovani a Medjugorje

 

Il venticinquesimo incontro internazionale di preghiera dei giovani iniziato giovedì 31 luglio 2014, si è concluso mercoledì 6 agosto con una Santa Messa di ringraziamento celebrata alle ore 5:00 del mattino sul Križevac e presieduta da fra Marinko Šakota, parroco della parrocchia di Medjugorje. Il Festival dei Giovani si è svolto sul tema “Ecco tua Madre!”.

Quest’anno al Festival di Medjugorje si sono radunate decine di migliaia di giovani, provenienti da una sessantina di paesi. Ogni giorno il programma del Festival iniziava con la preghiera mattutina delle ore 9:00 e proseguiva con testimonianze, canti ed insegnamenti di vita cristiana. Dopo la pausa di mezzogiorno, il programma riprendeva alle ore 16:00 e in seguito i giovani partecipavano alla preghiera del Rosario delle ore 18:00. L’evento centrale di ogni giornata è stato la Santa Messa delle ore 19:00. La Santa Messa di apertura del 31 luglio è stata presieduta dal Dott. fra Miljenko Šteko, Provinciale della Provincia Francescana di Erzegovina, che ha tenuto anche l’Omelia. Le Sante Messe serali di venerdì, sabato, domenica, lunedì e martedì sono state presiedute a turno da don Tomislav Zubac, fra Hrvoje Miletić, fra Goran Azinović, fra Bojan Rizvan e fra Dario Galić, sacerdoti novelli della Provincia Francescana di Erzegovina, mentre l’Omelia è stata tenuta ogni sera da fra Ante Vučković. Il numero maggiore di sacerdoti concelebranti — cinquecentotrentaquattro — si è registrato durante la Santa Messa serale di lunedì 4 agosto.

Sabato 2 agosto, dopo la Santa Messa serale, al posto della consueta Processione attraverso la parrocchia,  si è svolta una Processione intorno all’Altare esterno. Domenica 3 Agosto i membri della Comunità Cenacolo hanno messo in scena la rappresentazione intitolata “Credo” e, per loro iniziativa, è stato anche proiettato un filmato sulla storia del Festival.

Sacerdoti di tutti i continenti sono stati a disposizione dei giovani che desideravano accostarsi al Sacramento della Riconciliazione per gran parte del loro tempo. Gli eventi del Festival sono stati accompagnati dal punto di vista musicale da un’Orchestra e da un Coro internazionali diretti dal Prof. Damir Bunoza. I loro componenti provenivano da Australia, Malta, Brasile, Corea e da altri luoghi, per un totale di ventiquattro paesi. La preghiera del Rosario e la preghiera dei fedeli si sono svolte in venticinque lingue. Il Festival è stato tradotto simultaneamente in diciassette lingue ed è stato trasmesso in diretta da numerose stazioni radio e portali.

Terminato il 25° incontro di preghiera dei giovani a Medjugorje

3°PELLEGRINAGGIO INTERNAZIONALE PER PERSONE CON INVALIDITÀ

Il terzo pellegrinaggio internazionale per persone con invalidità si terrà a Medjugorje dal 23 al 26 ottobre 2014. Organizzatore principale dell’evento, in collaborazione con l’Ufficio parrocchiale ed il “Villaggio della Madre”, è l’Associazione “Susret” di Čitluk. Il raduno dei partecipanti è previsto nelle ore pomeridiane di giovedì 23 ottobre 2014. I parrocchiani della parrocchia di Medjugorje assicureranno ai pellegrini partecipanti vitto ed alloggio gratuiti.

Coordinatore dell'evento è fra Marinko Šakota, ofm.


Nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, il programma del pellegrinaggio sarà caratterizzato da attività, relazioni e momenti di preghiera. Per il sabato mattina è prevista la preghiera sulla Collina delle apparizioni. 
Accoglieremo le prenotazioni dei pellegrini dal 1° al 30° settembre 2014 al seguente indirizzo e-mail: gospina.skola@gmail.com
NELL’ADESIONE È NECESSARIO INDICARE il numero esatto di persone con invalidità e di persone in carrozzina partecipanti, dei loro genitori ed accompagnatori. Va inoltre specificato per quanti giorni si intenda partecipare al seminario e va lasciato un proprio recapito.

3°PELLEGRINAGGIO INTERNAZIONALE PER PERSONE CON INVALIDITÀ

Celebrato il 33° anniversario delle apparizioni della Madonna

 

Mercoledì 25 giugno 2014 è stato celebrato solennemente a Medjugorje il trentatreesimo anniversario delle apparizioni della Madonna. Oltre ai numerosi pellegrini dalla Croazia e dalla Bosnia Erzegovina, sono stati a Medjugorje gruppi di pellegrini più consistenti provenienti da Italia, Ungheria, Germania, Francia, Irlanda, USA, Romania, Cina, Vietnam, Portorico, Slovenia, Polonia, Belgio, Slovacchia, Corea, Svizzera, Austria, Australia, Spagna, Albania, Brasile, Hong Kong, Messico, Ucraina, Libano, Canada, Colombia, Lettonia, Lituania, Portogallo, Sri Lanka, Argentina, Uruguay e Uganda. Oltre ai pellegrini giunti con i consueti mezzi di trasporto, un notevole numero di essi, in particolare di giovani, è venuto a Medjugorje a piedi per sciogliere voti alla Regina della pace e ringraziare per le grazie ricevute. Durante la giornata dell’Anniversario, nella chiesa parrocchiale, presso l’Altare esterno e nella Cappella dell’Adorazione, sono state celebrate ventuno Sante Messe. Le Sante Messe in lingua croata sono state celebrate alle ore 5:00, 6:00 ,7:00, 8:00, 9:00 e 11:00, mentre il programma liturgico di preghiera serale è iniziato alle ore 18:00 con la preghiera del Rosario ed è proseguito con la Santa Messa delle ore 19:00. La Santa Messa serale è stata presieduta, presso l’Altare esterno della chiesa parrocchiale di Medjugorje, da fra Branimir Musa, parroco di Tihaljina, ed è stata concelebrata da duecentoquarantasette sacerdoti. Il 24 giugno la Santa Messa vigiliare delle ore 19:00 è stata presieduta da fra Miro Šego e concelebrata da centoottantotto sacerdoti. Quel giorno si è anche svolta la ventitreesima edizione della tradizionale “Marcia della pace”, dal monastero di Sant’Antonio a Humac alla chiesa parrocchiale di Medjugorje


33° ANNIVERSARIO DELLE APPARIZIONI DELLA MADONNA

 

Mercoledì 25 giugno 2014 Medjugorje celebrerà il trentatreesimo anniversario delle apparizioni della Madonna. Quel giorno le Sante Messe in lingua croata verranno celebrate alle ore 5:00, 6:00, 7:00, 8:00, 9:00 e 11:00, mentre la Santa Messa solenne verrà celebrata alle ore 19:00. Come ogni venticinque del mese, dalle ore 22:00 alle ore 23:00 ci sarà l’Adorazione a Gesù nel Santissimo Sacramento dell’Altare, seguita dalla consueta Adorazione notturna mensile fino alle ore 7:00 del mattino seguente. Martedì 24 giugno, Solennità di San Giovanni Battista e vigilia dell’anniversario, la tradizionale “Marcia della Pace” internazionale partirà alle ore 6:00 del mattino dal convento di Sant’Antonio a Humac diretta alla chiesa parrocchiale di San Giacomo a Medjugorje. L’arrivo davanti ad essa è previsto intorno alle ore 10:00 del mattino, quando a tutti i partecipanti verrà impartita la Benedizione Eucaristica. Martedì 24 giugno le Sante Messe in lingua croata verranno celebrate alle ore 7:00, 8:00 e 11:00, mentre la Santa Messa solenne della vigilia sarà alle ore 19:00. Quel giorno non ci sarà la preghiera del Rosario sul Podbrdo. Dalle ore 22:00 alle ore 23:00 ci sarà l’Adorazione a Gesù nel Santissimo Sacramento dell’Altare, seguita dall’Adorazione silenziosa fino alle ore 5:00 del mattino dell’anniversario.


Appello

 

La notizia delle alluvioni senza precedenti che hanno colpito parte della Croazia, della Bosnia e della Serbia si è diffusa nel mondo. Perciò molti pellegrini ci hanno chiesto se Medjugorje sia stata colpita ed in che modo si possano aiutare coloro che sono stati colpiti dal maltempo. Medjugorje è distante dalle zone colpite, ma desidera essere vicina a tutti coloro che hanno subito e stanno subendo le conseguenze di questa grande catastrofe naturale. Perciò invitiamo tutti i pellegrini, gli uomini di buona volontà e gli amici di Medjugorje a rispondere e ad aiutare secondo le proprie possibilità. È possibile farlo tramite la nostra Associazione umanitaria “Medjugorje Mir – Majčino selo“, (che già in tempo di guerra smistava i vostri aiuti), facendo la vostra donazione sul conto corrente: 

Hypo Alpe-Adria-Bank d.d.  Mostar

Kneza Branimira 2b,
BiH - 88 000 Mostar
KM: 3060130000884555;
IBAN:BA393060203720765924; 
SWIFT: HAABBA22

Contatto:
Međugorje Mir - Majcino selo
Bijakovići
88266 Međugorje
Bosna i Hercegovina
Tel:  +387-36-651-704
Faks: +387-36-650-670
E-mail: medjugorje.caritas@tel.net.ba
http://www.mothersvillage.org

Appello

La Commissione internazionale di inchiesta su Medjugorje ha concluso il suo lavoro

 

Venerdì 17 gennaio la Commissione internazionale di inchiesta ha svolto la sua ultima seduta su quel luogo di pellegrinaggio.

Vaticano (IKA) – Il direttore della Sala Stampa della Santa Sede P. Federico Lombardi ha dichiarato che la Commissione internazionale di inchiesta su Medjugorje, presieduta dal Vicario emerito di Roma Card. Camillo Ruini, ha svolto la sua ultima seduta venerdì 17 gennaio. I risultati dell’inchiesta verranno consegnati alla Congregazione per la Dottrina della Fede per un’ulteriore elaborazione. Secondo quanto dichiarato da sei persone, nel giugno del 1981 a Medjugorje sarebbe apparsa la Madonna e continuerebbe ad apparire ancora oggi.
La Conferenza Episcopale competente, nel 1991, espresse cautela riguardo al fenomeno e proibì i pellegrinaggi ufficiali sul posto.
Nel marzo del 2010 una Commissione vaticana ha assunto dalla Congregazione per la Dottrina della Fede il compito di esaminare quel luogo di pellegrinaggio. Tuttavia al centro del suo lavoro non sono state tanto le apparizioni mariane, quanto la vita spirituale e l’accompagnamento pastorale dei pellegrini che si recano a Medjugorje.
Le presunte apparizioni mariane a Medjugorje sono iniziate il 24 giugno 1981. Sei bambini allora dichiararono che la Madonna era loro apparsa mentre pascolavano le pecore. Le apparizioni, secondo le affermazioni delle veggenti e dei veggenti ora adulti, avverrebbero molto frequentemente anche oggi. La Madonna farebbe loro precise dichiarazioni su temi sia ecclesiali che di varia altra natura. 


One Of Us

 

Uno di noi,

Non è solo una raccolta firme, non è solo  una iniziativa come tante altre, non è una firma che mi dimentico di avere fatto.

 

Uno di noi

è il futuro, è il nostro futuro, è il futuro per milioni di altri esseri umani, nostri fratelli.

 

 

Uno di noi

è essere nel mondo consapevoli di esserci, è vivere da adulti e cristiani consapevoli, è rispondere alla chiamata della vita.

 

Uno di noi

È entrare e far entrare nella storia l’Uomo con la U maiuscola.

Uno di noi, andate a firmare e fate firmare       

www.oneofus.eu 


 
 
2011 - 2014© www.centromedjugorje.it Sito ufficiale per i pellegrini di lingua italiana